Gestione autonoma delle prestazioni creditizie e sociali

La Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali è un fondo gestito dall’Inpdap creato nel 1996 per venire incontro alle esigenze dei dipendenti della pubblica amministrazione, ma in generale anche di tutti i dipendenti pubblici, che abbiano bisogno di prestiti o mutui a tasso agevolato. Questo fondo viene alimentato con delle trattenute in busta paga degli iscritti pari allo 0,35% della busta paga lorda per i dipendenti in servizio e dello 0,15% per tutti i pensionati del settore pubblico che hanno scelto di aderire al fondo.

Dal 2007 con il Decreto ministeriale numero 45 il governo ha esteso a tutti i pensionati ed i dipendenti pubblici anche non iscritti all’ INPDAP la possibilità di accedere alle agevolazioni previste da questo fondo credito. L’iscrizione è automatica, è previsto il silenzio-assenso: esiste però la possibilità di non aderire manifestando la propria volontà compilando un’apposita domanda (modulo domanda di non adesione alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali Inpdap).

Avvertenza
Hanno diritto di richiedere i mutui Inpdap anche i familiari dei dipendenti o pensionati Inpdap o di dipendenti pubblici iscritti alla Gestione del credito Inpdap.